Un motivo in più per consumare agrumi !

Dopo la quercetina un altro flavonoide sarebbe in grado di contrastare il Covid-19, la naringenina, molecola nota per la sua azione antinfiammatoria e contenuta negli agrumi.
Prima a richiamare l’attenzione degli scienziati. era la quercetina contenuta in cipolle rosse, capperi e mirtilli, e secondo i primi studi questo flavonoide è in grado di bloccare una proteina presente in tutti i tipi di coronavirus.

Oggi è emerso un altro flavonoide la naringenina, presente negli agrumi, sembrerebbe essere un’arma efficace nella lotta al Covid-19 capace di bloccare alcuni tipi di coronavirus tra cui anche il Sars-Cov-2.

Infatti, un gruppo di ricercatori del Laboratorio di Virologia della Sapienza guidato da Guido Antonelli ha scoperto che il trattamento di cellule con Naringenina previene l’infezione di più di un tipo di coronavirus, bloccando quindi il progredire dell’infezione.